• IT
  • DE

09 NOVEMBRE 2010

Cari amici,
Quando un uomo muore, vien da pensare che tutto sia finito e che la sua strada sia giunta al termine. Ma ci sbagliamo.

Le persone come Walter durante la loro esistenza, non hanno fatto solo grandi imprese alpinistiche, ma inconsapevolmente sono riuscite a lasciare un piccolo seme d’amore nel cuore delle molte persone che hanno incontrato lungo il loro cammino.
Walter non c’è più fisicamente, ma ogni tanto uno di quei piccoli semi comincia a crescere e a produrre frutti. L’ho capito da tutto l’affetto che io e i nostri bambini abbiamo ricevuto dopo la sua scomparsa.
Tanti amici davvero ed ognuno di loro ha cercato di darci una mano.

C’è chi ci è stato vicino fisicamente, chi mi aiuta a sbrigare l’intricato iter burocratico, chi ha voluto dimostrare la sua vicinanza aprendo un conto di solidarietà e chi ci ha versato del denaro.

Come già sapete è stata una cosa difficile per me da accettare, conoscendo poi il carattere di Walter che pur apprezzando il gesto non avrebbe mai acconsentito perché diceva sempre che in qualche modo ce l’avremmo fatta comunque ed inoltre abbiamo anche dei parenti meravigliosi. Così quando sono stata contattata da Enrico, un amico di Walter, e mi ha spiegato l’idea che aveva da tempo “Gnaro” (Silvio Mondinelli) per aiutare i figli orfani degli alpinisti, non ho accettato subito perché dentro di me mi sembrava di esagerare e di approfittare troppo del buon cuore della gente.

Gnaro è una brava persona, ha un cuore grande ed è sempre impegnato ad aiutare gli altri.
Enrico è uno che quando si mette in testa una cosa non molla più. Così dopo tante email e telefonate e sms mi ha convinto ad aderire a questo progetto vedi www.himu.eu.

Ho accettato di fare da “testimonial” perché ci sono e ci saranno mamme e bambini che vivono in realtà diverse dalla nostra, rimasti anche loro senza compagno e papà, alpinista di profesione o per passione, magari sconosciuto a molti, ai media o ai siti specializzati.

Se riusciamo a far partire questo progetto per noi, attraverso Walter, daremo la possibilità anche ad altri bambini di costruirsi un futuro migliore da quello che la vita ha riservato loro. In questo periodo devo prendere molte decisioni e non è sempre facile a volte temo di sbagliare ma credo che in questo caso sarebbe stato un atto di egoismo non accettare.

Walter dedicava molto tempo ai giovani perché diceva che rappresentano il futuro e che noi con i nostri insegnamenti vivremo per sempre attraverso di loro. Amava molto i suoi figli ma adorava tutti i bambini e quando era con loro o parlava di loro, il suo viso si illuminava sempre di gioia.

Manuela, Patrik ed Erik.

09 novembre 2010

09 novembre 2010

09 novembre 2010

13 Comments on “09 NOVEMBRE 2010 ”

  • by jessica

    ciao Manuela,
    leggere le tue parole è sempre estremamente commuovente…ti sono vicina e ti stimo molto per tutto il coraggio che stai avendo !
    un abbraccio a te e ai tuoi ometti

  • by Arianna

    Grazie Manuela, per il coraggio immenso che dimostri, per la tua tenacia, per la forte volontà con cui porti l’anima di Walter dentro la tua.
    Sei uno splendido esempio di donna, moglie, madre, cittandina del mondo.
    Per tutto questo, grazie di cuore.
    Tante volte hai detto quanto sei stata fortunata ad avere Walter vicino. Credo lo sia stato anche lui ad evere te.
    Un abbraccio.

  • by Alberto

    Cara Manuela, hai proprio ragione; a me Walter l’anno scorso ha indirizzato solo due frasi; ma ancora prima che mancasse mi ero trovato a utilizzarle in piu’ di un’occasione; ora non smettere di scrivere su questo sito perchè, stanne certa, molti continueranno a leggere anche dopo l’emozione legata al dolore del distacco. bye bye

  • by Lolly

    attraverso le tue parole Walter continua a vivere con noi, fra di noi, su di noi … e tu con la Tua grande forza ci fai sentire meno tristi:)

  • by franca

    Ciao Manuela, noi non ci conosciamo, ma i nostri compagni erano amici, colleghi e purtroppo in maniera diversa hanno avuto lo stesso destino. Ti sono molto vicina, ti capisco quando dici che di fronte alle decisioni che devi prendere hai paura di sbagliare, perchè da te ora dipendono completamente anche i tuoi meravigliosi bimbi, capita anche a me. Non aver paura, vai avanti, sempre, ogni tua scelta è sicuramente condivisa da Walter che da lassù starà pensando che su questa terra ha avuto una compagna meravigliosa.
    Ti abbraccio forte forte, un bacino a Patrik ed Erik.
    Franca

  • by Livia

    Cara Manuela, non perdere mai la forza che hai nell’affrontare tutto questo…..Tutti ti sono vicini e credo che lo saranno ancora…Credo che Walter da lassù Vi proteggerà e saprà in qualche modo aiutarti anche lui… un abbraccio
    Livia

  • by manuela

    cara mauela, non conoscevo di persona su marito, ma lo stimavo. E’ molto commovente leggere le parole che scrive, i sentimentiche riesce ad esprimere. Dimostra di essere una donna molto dolce, snsibile e forte. Piango anch’io un amico amatisimo morto in montagna, lui che mi ha fatto nascere la passione. Le suo parole sono di conforto. Un caro abbraccio a lei e ai suoi bambini.
    Manuela

  • by stefano

    cara manuela, un abbraccio sincero, pur non avendo mai conosciuto walter e la profonda ammirazione per lui che non c’è più e per te che hai vissuto a fianco di quell’uomo che ora non c’è più. purtroppo non si riesco mai a trovare le parole giuste per esprimere l’ammirazione e il rispetto per persone come voi.

  • by walter spoto

    cara manuela, ho conosciuto walter nell’arma nel 1991, durante 11 mesi trascorsi insieme ad iglesias. non conosco te e i vostri piccoli ma ho conosciuto lui. ho tre figli e so cosa vuol dire amare. ti abbraccio e pensa ai vostri bimbi, tanta gente vi è vicina. ciao, walter spoto da torino.

  • by Franca

    Cara Manuela

    e’ sempre commovente leggere quello che scrivi. Io sono di poche parole, fatti coraggio anche sapendo che noi (amici di Wlater e anche tuoi) siamo sempre qua. L’idea dell “himu” e’ bella. Appena posso contribuisco anche io.

    Franca da Londra

  • by matteo clari

    ciao

  • by matteo clari

    ciao Walter sono un bambino di 10 anni che aveva avuto la fortuna di conoscerti tramite mio papa’ e mi avevi scritto una dedica sul tuo libro che ho scelto di leggere a scuola.
    Quando,poi, la maestra mi ha fatto alcune domande per vedere se ricordavo qualche cosa, ho risposto a tutte ed ora sono il primo della classe nella lettura! La mamma mi ha detto che da lassu’ mi sei stato vicino sicuramente……..

  • by Carmelo Zapparrata

    Caro Manuela, ci siamo conosciuti molti anni fà, sicuramente non ricordi, ero un allievo di Walter del Soccorso CC. di Madonna di Campiglio, in questo momento ricordo con grande affetto tuo marito mentre in parete mi esaminava, era il mio amico grande istruttore. Ti auguro ogni bene, lui ti protegge. Un abbraccio

Leave a comment...